Il territorio piemontese del Monferrato è compreso tra le pendici meridionali delle colline Torinesi, il fiume Po e il settentrione delle Langhe. 
Caratterizzato dal morbido profilo collinare dei suoi terreni, fertili e generosi, una depressione longitudinale formata dal fiume Tanaro e dai suoi affluenti lo suddivide in "Alto" e "Basso". A Sud, nell'Alto Monferrato, si ergono rilievi più aspri, mentre i numerosi corsi d'acqua confluiscono verso la piana di Alessandria. Svariate sono le coltivazioni alle quali si prestano i terreni di questa zona, ma su tutte prevalgono i vigneti. Dalle diverse qualità d'uva del Monferrato vengono prodotti   vini di pregio conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Tra questi il Barolo, il Barbaresco, il Nebbiolo, il Dolcetto, il Barbera, il Grignolino, il Moscato... 

Il marchesato del Monferrato venne governato sino al 1300 circa dalla stirpe degli Aleramo;   a questa dinastia seguì quella dei Paleologi sino al  1536. Successivamente il territorio fu annesso ai possedimenti dei Gonzaga, duchi di Mantova e infine divenne parte del regno sabaudo. Origini e tradizioni contadine contraddistinguono e fanno onore a questa terra generosa che racchiude tesori preziosi. Gran parte della Provincia di Alessandria fa parte di quest'area e tra i comuni in essa compresi c'è Cuccaro. Si ipotizza che proprio da questo grazioso paese traesse origine la famiglia di Cristoforo Colombo e in questo luogo è possibile visitare l'interessante museo a lui dedicato. A seguito prenotazione la Vineria Porrati provvede ad accompagnare sino al museo coloro che desiderano approfondire le origini e la storia del grande navigatore. Cuccaro, ricco di gradevoli risorse ambientali con i suoi piacevoli scorci e con le suggestive "location", è divenuto il paese prescelto come set da certi registi. Qui, infatti, sono state girate scene di film con la partecipazione di alcuni celebri attori. Donato Lanati è l'enologo di fama internazionale che nel Paese ha fondato il centro Enosis: un grande cascinale attrezzato con l'importante laboratorio enologico da lui diretto. Hanno scelto Cuccaro come residenza anche il noto pittore Paolo Baratella e sua moglie Giovanna Belluomini, famosa restauratrice di antichi e pregevolissimi dipinti.

Le Cantine Porrati sono nate a Cuccaro, nel lontano 1935, su iniziativa di Luigi Porrati e l'azienda si è, più tardi, consolidata con l'intervento del figlio Enrico. Forte dell'esperienza familiare, intraprendente e lungimirante, Enrico ha saputo mixare i procedimenti della tradizione con le moderne tecnologie di vinificazione. Costantemente al suo fianco la moglie, Federica Zavattaro, parte attiva e fondamentale nella conduzione dell'impresa. Una volta studiate le strategie migliori per divulgare i prodotti e il nome dell'Azienda, ha preso il via la commercializzazione delle oltre 40 mila bottiglie di vino prodotte ogni anno. I selezionati vini delle Cantine Porrati si sono così fatti conoscere e apprezzare, posizionandosi tra i migliori del panorama enologico italiano. La storia continua oggi con Stefania Porrati che, accomunandosi ai genitori nella passione per l'attività di famiglia, ha voluto mettere a frutto la sua preparazione, le esperienze vissute e le sue indiscusse capacità imprenditoriali. Sorge quindi l'esclusiva Vineria Porrati, dove su prenotazione è possibile degustare i deliziosi vini e le specialità gastronomiche del luogo.